Una conversazione con Rob Schwartz

Marzo 1, 2018 | Interviste nazionali esclusive

Rob Schwartz è un ipnotizzatore che offre sessioni di guida spirituale, regressioni di contatto con un defunto amato, regressioni dell'anima della vita passata e regressioni dell'anima tra le vite per aiutare le persone a guarire e comprendere il loro piano di vita. I suoi libri Your Soul's Plan e Your Soul's Gift esplorano la pianificazione pre-parto di molte sfide comuni della vita come malattie fisiche e mentali, relazioni difficili, difficoltà finanziarie, dipendenza da droghe e alcol e la morte di una persona cara. I suoi libri sono stati tradotti in 24 lingue. Insegna a livello internazionale, comprese sedi come le Nazioni Unite.

Giornale della vita cosciente: Come sei venuto a scrivere i tuoi libri?

Rob Schwartz: Ero un consulente in comunicazioni di marketing, svolgendo diverse forme di scrittura aziendale che trovavo profondamente insoddisfacenti, e avevo la netta sensazione che ci fosse uno scopo particolare nella mia vita. Ma non sapevo cosa fosse e non ero nemmeno sicuro di come capirlo. Quindi ho fatto un po 'di consulenza professionale. Ho preso l'inventario Meyers-Briggs. Sono andato da parenti e amici e ho detto: “Sono davvero molto infelice facendo questo lavoro aziendale. Mi sento come se ci fosse qualche altra chiamata per me, ma non so cosa sia. Cosa pensi che dovrei fare della mia vita? " Metà delle persone con cui ho parlato si sono limitate ad alzare le spalle e l'altra metà mi ha consigliato di fare quello che stavano facendo. Così ho iniziato a pensare fuori dagli schemi e mi è venuta questa idea: vai a vedere un medium sensitivo. Non l'avevo mai fatto prima. Non ero nemmeno sicuro di credere nella medianità. Ma sono andato il 7 maggio 2003 e ricordo quella data perché è stato quel giorno che la mia vita è cambiata.

Il medium mi ha introdotto al concetto di spiriti guida: esseri non fisici altamente evoluti con i quali pianifichiamo le nostre vite prima di entrare nel corpo e che poi ci guidano attraverso le nostre vite dopo che siamo qui. Attraverso questo particolare mezzo ho potuto parlare con le mie guide. Mi hanno detto molte cose incredibili in quella sessione, una delle quali era che avevo pianificato la mia vita, comprese le mie più grandi sfide, prima di nascere. Senza che io glielo dicessi, sapevano quali erano state le mie principali sfide nella vita ed erano in grado di spiegare perché avevo pianificato quelle esperienze prima di nascere. Ho pensato costantemente a questa prospettiva nelle settimane successive alla seduta. Mi ha permesso di vedere, per la prima volta, lo scopo più profondo delle mie più grandi sfide. E questo è stato molto curativo. Mi sono reso conto che ero su un concetto che avrebbe portato un tipo simile di guarigione ad altre persone, e questo è stato l'impulso per lasciare il settore aziendale e iniziare il percorso di scrittura del Piano della tua anima.

CLJ: Perché pianifichiamo queste sfide della vita?

RS: Ci sono cinque ragioni principali. Uno è rilasciare ed equilibrare il karma. Bilanciare il karma significa che scegli prima di nascere di vivere un'esperienza che completa o compensa energeticamente un'esperienza precedente. Rilasciare il karma significa guarire la tendenza sottostante che ha creato il karma in primo luogo.

La seconda ragione è la guarigione. In Your Soul's Plan una giovane donna afroamericana progetta di nascere completamente sorda. Nella vita precedente a quella attuale ha avuto la stessa madre che ha in questa vita, e quando era una bambina in quella vita precedente ha sentito sua madre uccisa a colpi di arma da fuoco. Era così traumatizzata che si è tolta la vita in quella vita precedente ed è tornata allo Spirito con un'energia di trauma non guarita che aveva bisogno di essere guarita. Nella sua sessione di pianificazione pre-parto il suo spirito guida disse: "Mia cara, preferiresti nascere sordo in modo che non ti succeda più un trauma simile e in modo da poter completare la tua guarigione dalla vita precedente?" E lei ha risposto: "Sì, è quello che desidero fare".

La terza ragione, che è vera in ogni piano pre-parto che ho esaminato, è il servizio agli altri.

La quarta ragione per pianificare le sfide della vita è il contrasto. Il regno non fisico da cui veniamo è il regno di grande amore, luce, pace e gioia. L'anima è composta dall'energia dell'amore incondizionato. Quindi, se siamo in questo regno di amore incondizionato e siamo fatti di amore incondizionato, significa che l'anima non sperimenta alcun contrasto con se stessa. L'anima non comprende o apprezza completamente chi o cosa sia. Quindi entriamo nel corpo per l'esperienza di ciò che potreste chiamare il "non amore", in modo che quando torniamo a casa alla fine della vita fisica, comprendiamo molto più profondamente chi siamo veramente in quanto esseri fatti dall'energia di amore incondizionato.

La quinta ragione è la guarigione o la correzione di false credenze o falsi sentimenti. Quasi tutti noi abbiamo avuto almeno una vita passata, se non molte, in cui certe cose ci inducono a percepire una falsa credenza o un falso sentimento nei confronti di noi stessi. I due più comuni si sentono indegni, o forse anche senza valore, e una sensazione di impotenza. L'anima sa di essere infinitamente degna e infinitamente potente. Quindi se parte della nostra personalità assume una falsa credenza in questo modo, per l'anima sembra discordante e l'anima vuole eliminarla o guarirla. Alcune sfide saranno pianificate per portare la falsa sensazione o falsa credenza alla consapevolezza cosciente. Una volta raggiunto il livello di consapevolezza cosciente, possiamo quindi provvedere alla sua guarigione.

CLJ: Come si verificano tutti i dettagli e la pianificazione?

RS: Uno dei mezzi presenti nei miei libri riferisce che quando entra in una sessione di pianificazione pre-parto, Spirit le mostra qualcosa che sembra un diagramma di flusso incredibilmente vasto ed elaborato, una serie di punti decisionali. Se fai A, allora X accade. Se fai B, allora accade Y. Il diagramma di flusso è così enorme che va oltre la comprensione umana, ma non è oltre la comprensione dell'anima. Quel diagramma di flusso è l'anima che tiene conto delle decisioni di libero arbitrio che la personalità può prendere. Ecco perché hai un numero quasi infinito di punti decisionali. È così che avvengono il vero apprendimento e la guarigione, e hai molto margine di manovra per percorrere strade diverse all'interno di quella struttura più ampia.

Quasi tutti quelli che vengono per una sessione privata sono interessati a una regressione dell'anima tra vite. Durante la sessione la persona entra in una vita passata, di solito quella che ha avuto un grande impatto sul piano per la vita attuale. Lasciano il corpo alla fine della vita passata e una parte della loro coscienza ritorna alla nostra casa non fisica. Di solito vengono accolti da una guida e parlano brevemente con la guida del motivo per cui è stata mostrata quella vita passata e di come ha influenzato il piano della loro vita attuale. Quindi chiediamo alla guida di scortarli al Consiglio degli anziani. Il Consiglio è composto da esseri molto saggi, amorevoli e altamente evoluti che sovrintendono all'incarnazione sulla Terra. Conoscono il piano di vita del cliente. Sanno quanto bene sta facendo il cliente in termini di adempimento del proprio piano di vita. E hanno suggerimenti su come realizzare meglio il piano di vita.

Stiamo imparando a dare e ricevere amore in modo più incondizionato. Ed entrambi sono ugualmente importanti. Non è solo questione di dare amore. È anche questione di ricevere amore dagli altri.

CLJ: Ci sono alcune cose che sono specificatamente impostate? Ad esempio, scegliamo i nostri genitori?

RS: Sì, i genitori sono un ottimo esempio, e questo include i genitori adottivi. Un'altra cosa sarebbe una malattia fisica o un handicap con cui sei nato che non può essere trattato dalla scienza medica. Lo sapresti prima di venire al corpo. La maggior parte della pianificazione è flessibile. Non è solo il caso che ci sia un piano A. C'è anche un piano B, C, D, E, F, G e così via.

CLJ: Ci sono temi comuni che noi umani scegliamo per le nostre sfide, come la malattia, il divorzio e il suicidio?

RS: Un tipico piano pre-parto mostra il livello di coscienza che aumenta lentamente nel corso di un certo numero di anni, poi improvvisamente aumenta e che nel punto di flesso in cui raggiunge il picco è la pianificazione pre-parto di una sfida di vita. Dato l'attuale stato di evoluzione dell'umanità, alcune sfide vengono scelte molto più frequentemente di altre perché sono efficaci nel risvegliare la personalità. Uno di questi è la malattia fisica, molto spesso il cancro. Un altro è un incidente che non è realmente un incidente. Il terzo molto comune è la morte di una persona cara. La guarigione e il risveglio sono essenzialmente un processo, come sbucciare gli strati di una cipolla. Succede qualcosa e le persone rispondono in quello che credono sia in modo consapevole, e poi la vita sembra diventare più difficile e questo significa che stanno andando a uno strato più profondo della cipolla.

Il suicidio non è pianificato come una certezza ma come una possibilità, o talvolta una probabilità, o occasionalmente una probabilità così alta da essere quasi una certezza. Potresti dire la stessa cosa su tutti i tipi di diverse sfide della vita. Pianificato non significa che sia scolpito nella pietra; significa che è possibile o probabile o altamente probabile. Alla fine, quando l'umanità sale a uno stato di coscienza più elevato, questo tipo di sfide molto dure non sarà più necessario, e allora le persone pianificheranno sfide molto meno difficili o forse passeranno anche all'apprendimento di più attraverso l'amore e la gioia piuttosto che il dolore.

CLJ: Stiamo elevando la nostra coscienza collettivamente?

RS: Questa è la mia comprensione, e credo che il Buddha abbia detto che puoi imparare tutto ciò che vuoi imparare attraverso l'amore e la gioia. Non deve necessariamente essere fatto attraverso il dolore e la sofferenza, ma il dolore e la sofferenza sono un modo molto efficace per imparare. È molto motivante e penso che ciò che sta accadendo sul piano terrestre sia che le persone si stanno aprendo i cuori per diventare esseri più amorevoli, per ricordare la loro vera natura.

CLJ: Parleresti del coraggio che ci vuole per essere umani?

RS: La Terra non è il luogo più difficile in cui avere un'incarnazione, ma è uno dei più difficili, quindi non tutti gli esseri sono disposti a incarnarsi sulla Terra. Coloro che vengono qui sono visti in tutto l'universo come tra i più coraggiosi di tutti gli esseri. Dopo aver avuto un'incarnazione sulla Terra, diventa parte della tua firma energetica - la tua vibrazione unica che consiste in una combinazione di colore e suono. Quando ti sei incarnato sulla Terra, il colore e il suono cambiano, la vibrazione cambia. Quindi, dopo che qualcuno è stato qui ed è tornato nel regno non fisico, altri esseri possono vedere dalla loro firma energetica che hanno avuto un'incarnazione sulla Terra, e la loro risposta è qualcosa del tipo: "Hai avuto un'incarnazione sulla Terra? Oh!" Sono tremendamente colpiti e rispettosi perché si è capito quanto sia difficile essere qui e solo gli esseri più coraggiosi sceglieranno di incarnarsi qui.

CLJ: Puoi dirci come è nato il capitolo sugli animali domestici?

RS: È venuto semplicemente dal mio desiderio di sapere se gli animali domestici facevano parte del processo di pianificazione pre-parto. Ho sentito intuitivamente che probabilmente lo erano, ma quando l'ho effettivamente ricercato e ho ricevuto la conferma dallo Spirito, è stato un momento molto potente. C'è una storia commovente su una donna che ha pianificato di essere una nana in questa vita. Le sue guide le hanno detto che sarà difficile per lei e che quando sarà una bambina sarà ostracizzata e presa in giro a scuola. Si rende conto che avrà bisogno di molto supporto emotivo per superare tutto ciò, quindi pianifica con una serie di animali domestici diversi - cani, gatti, cavalli, c'è persino un gallo chiamato Crooked Beak - per partecipare alla sua sessione di pianificazione pre-parto, e le parlano di come le forniranno l'amore incondizionato che non è in grado di ottenere dalle altre persone.

L'ho visto più e più volte nelle sessioni di pianificazione pre-parto delle persone. Qualunque sia la sfida impostata, stabiliscono anche il supporto di cui avranno bisogno per affrontare le sfide.

CLJ: Hai un messaggio finale per i nostri lettori?

RS: Ricordati chi sei veramente. Consiglio spesso di andare allo specchio, guardarti negli occhi e ricordare a te stesso chi sei veramente e veramente. Dite a voi stessi: “Sono un'anima santa, eterna e coraggiosa. Sono l'anima coraggiosa che ha lasciato un regno di amore, luce, pace e gioia per venire qui per sperimentare grandi sfide in modo da poter rilasciare ed equilibrare il karma, guarire, essere al servizio degli altri, sperimentare il contrasto e correggere falsi sentimenti riguardo me stessa."

Ogni singola persona che è qui è un'anima vasta, multidimensionale, eterna, molto coraggiosa per entrare nel corpo e molto coraggiosa per eseguire il piano pre-parto dopo che sono nel corpo. E vorrei che tutti si trattassero con il tipo di rispetto che meritano intrinsecamente. Perché è quello che sono veramente e veramente.